Asino – Caratteristiche e Comportamento

Le origini dell’asino sono abbastanza discusse: alcuni studiosi sostengono che sia originario dell’Africa dove sono ancora oggi presenti due specie allo stato selvatico, I’Equus asinus (in Nubia) e l’Equus asinus fornolinisis (in Somalia e in Abissinia); altre specie simili all’asino sono in Asia. L’asino differisce dal cavallo per alcuni caratteri morfologici come la statura, minore, e la testa, di maggiori dimensioni e peso. È, comunque, originario delle zone a clima arido e nonostante venga sottoposto a una selezione naturale e artificiale in luoghi dove le risorse di foraggio sono generalmente scarse, presenta doti di notevole resistenza; inoltre, in rapporto alle diverse condizioni ambientali, ma soprattutto alimentari delle zone in cui l’asino viene allevato si sono sviluppate diverse popolazioni che, grazie alla trasmissibilità delle caratteristiche genetiche che si effettua regolarmente, possono adesso definirsi come delle vere e proprie razze; le migliori si trovano in Spagna, in Francia, in Grecia e nei paesi della penisola balcanica, tutte regioni dove le particolari asperità del luogo e la diffusione dell’agricoltura collinare richiedono qualità di forza e resistenza al lavoro che possono corrispondere solo a un animale come l’asino. L’allevamento e lo sfruttamento dell’asino per molti aspetti è simile a quello del cavallo, nonostante l’asino sia molto meno esigente, sia per quanto riguarda l’alimentazione che i ricoveri: si può infatti allevare allo stato brado, allo stato semibrado e anche nelle stalle. L’attività riproduttiva viene fatta iniziare verso il 4° anno di vita per entrambi i sessi e la durata delle gestazioni é di circa 380 giorni, più spesso un anno. A questo proposito ricordiamo la considerazione in cui è tenuto l’asino negli ambienti a conduzione agricola poiché consente la produzione degli ibridi interspecifici con il cavallo; dall’accoppiamento di una giumenta e un asino maschio si ottiene il mulo , un ibrido in cui si trovano perfettamente combinati il vigore e la robustezza proprie di entrambe le razze; mentre dall’accoppiamento di una asina con un cavallo si ottiene il bardotto, meno diffuso del mulo ma non per questo meno ricco di prerogative. Infine ricorderemo come per l’asino, contrariamente a quello che è avvenuto per il cavallo, si è potuto notare su scala mondiale, un incremento di produzione di parecchi milioni di capi in un periodo di circa vent’anni.

 

Asino – Caratteristiche e Comportamento
Torna su
live casino malaysia minyak dagu mega888 pussy888 xe88 apk joker123 super 8 ways ultimate casino malaysia live22 mega888 免费电影 casino malaysia 918kiss